La settima sveglia.

“Chissà se Battiato ha scritto “Summer on a solitary beach”quando era in vacanza a Bali.” Dopo vari tentativi, ritardi a lavoro, colazioni saltate e corse infinite verso l’ufficio,  ho scelto la canzone per la mia sveglia e non so perchè tutte le mattine mi sveglio cantando la stessa frase.

In queste fredde giornate abbandonare il piumone la mattina deve essere considerata attività illegale. Oggi poi, inizia Dicembre.che-pasticcio-bridget-jones-300x230

Alzo le braccia per stirarmi.. “Ahi!”. Ieri ho iniziato la palestra e questi sono senza dubbio gli effetti collaterali.

Prendo il tablet e vedo un numero inaspettato di messaggi. Eh certo, se ti addormenti alle 22, al risveglio, 9 ore dopo, ci saranno tanti amici che si chiedono se sei  ancora viva.

Scendo dal letto “Ahi!” . Forse del tutto viva non lo sono, ho male anche al muscolo più remoto del corpo umano.

Chissà se Battiato ha scritto “Summer on a solitary beach”quando era in vacanza a Bali.” Certo che non mi fido proprio di me e della mia capacità di svegliarmi prima delle 8 di mattina, altrimenti non sarebbe la sesta volta che lo stato sociale si pone la stessa domanda.

La palestra non è proprio l’ambiente più consono a me e alla mie attitudini, ma ho 30 anni e non posso più permettermi di evitarla.

Entroe sono l’unica ragazza (già questo doveva spingermi ad andare via)

Salgo sul tapis roulant e mi rendo conto che il mio abbigliamento non è adatto nemmeno ad una lenta camminata, figuriamoci alla corsa. Il push-up fa il suo dovere se stai ferma dietro un scrivania o al bar a prendere il caffè. Non in palestra, soprattutto se porti una quinta. Percepisco del disagio.

Diveno subito paonazza. Le guance rosse e le gocce di sudore che scendono sulla fronte mi rendono la persona meno affascinante della terra. “Sei stanca?” Il personal trainer mi si avvicina e credendo io stia morendo mi chiede se è tutto ok. Bello comunque, l’avevo già notato in giro.

Cerco di fare l’indifferente e la simpatica anche mentre faccio a botte con quegli stupidi attrezzi per i glutei. Finalmente il tappetino. Mi stendo per iniziare gli addominali, alzo lo sguardo e loro sono li, tesi, davanti ai miei occhi. Il personal trainer (quello bello e giovane) sta facendo streching e io non riesco a non guardare i suoi quadricipiti.

Ok, ma non sono io che guardo, è lui che me li ha messi davanti. Il disagio è ai massimi storici, sono allungata su un lettino paonazza, sudata e con la quinta taglia in prima posizione.

Chissà se Battiato ha scritto “Summer on a solitary beach”quando era in vacanza a Bali.” ANCORAAA?

Sono le 8.00 e sono in ritardo. Per fortuna che ho messo anche la settima sveglia.

Comunque..mi sa che ci torno in palestra, peggio di così c’è solo a scavare.

bridget-jones-palestra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...